Roberto                 Lachin

Letteratura

Libri di Poesia

Stanze D'affitto

Omnibus

In “Stanze d’affitto” temi dominanti sono la stanchezza e la tranquillità di una sconfitta quotidiana, vivificata da un sentimento come quello dell’amore, visto in una prospettiva senza soluzione di continuità, ora disperata voglia di vivere, ora sfiducia e capitolazione.

Ma è proprio d questi contrasti, da queste crisi ricercate e volute con pazienza amanuense che nasce il valore della sua poesia, punto di passaggio necessario fra concretezza e passione che identificano un uomo figlio del suo tempo, combattuto e amante della lotta di tutti i giorni, vinto e vincitore allo stesso tempo.

Paola Cella

L'ispirazione poetica dell'Autore trascende il semplice lirismo dei componimenti; già ad una prima rapida lettura si avverte come dietro allo schema ritmico vi sia un vissuto profondo e sofferto. Il Sé si dipana, disvelandosi, lungo il percorso dei concatenati versi; le vicende soggettive e l'intensità con cui sono state patite vengono restituite attraverso il vigore dei versi che penetrano taglienti nell'immaginario del lettore, instaurando quasi un privilegiato rapporto emozionale, un flusso di passioni in continuo interscambio.

Cristina Cavaleri

Poesie di Stanze D'affitto

Poesie di Omnibus